Patologie

PATOLOGIE

PSA

ARTRITE PSORIASICA
PATOLOGIA E PATOGENESI
L'artrite psoriasica (PsA) è un’artrite infiammatoria cronica e progressiva, comune tra i pazienti con psoriasi, e può provocare danni articolari permanenti e disabilità.1
La PsA colpisce le articolazioni periferiche e assiali, le entesi, la pelle, le unghie ed è associata a molte comorbidità come l'aterosclerosi prematura, l'uveite, le malattie cardiovascolari e intestinali.2
Si tratta di una malattia poligenica altamente ereditabile, dove più geni interagiscono con diversi fattori ambientali tra cui stress, traumi, infezioni innescando una risposta infiammatoria correlata all'immunità innata e acquisita in diversi tessuti e organi.2
 
 

PSO

PSORIASI
PATOLOGIA E PATOGENESI
La psoriasi (PSO) è una malattia infiammatoria cronica della pelle che colpisce persone di tutte le età, senza predilezione per il sesso.1 Manifestazioni, insorgenza, caratteristiche cliniche e gravità dipendono dal profilo genetico del paziente e da fattori ambientali.2 La prevalenza mondiale della PSO può variare notevolmente, per esempio dallo 0,47% in Cina fino al 3,2% negli Stati Uniti. Nei paesi europei, la prevalenza riportata nei pazienti adulti varia dall'1,2% in Croazia all'8,5% in Norvegia, con un dato medio stimato che si avvicina al 2%.2 Una variabilità notevole che si riscontra anche a livello regionale italiano (0,8-4,5%) rispetto alla popolazione generale (1,8-3,1%).3
 
 

RA

ARTRITE REUMATOIDE
PATOLOGIA E PATOGENESI
L’artrite reumatoide (RA) è una patologia infiammatoria cronica autoimmune che colpisce principalmente le articolazioni. È caratterizzata da un’infiammazione articolare persistente che progressivamente conduce a danno cartilagineo, erosione ossea e disabilità fino a complicazioni sistemiche quali alterazioni cardiovascolari e polmonari con perdita della funzione articolare, riduzione della qualità di vita (QOL) e aumento della mortalità precoce e dei costi socioeconomici.1,2
Le cause dell’artrite reumatoide sono sconosciute e la prognosi è riservata. Nello sviluppo della patologia sono coinvolti diversi fattori interconnessi, tra cui genotipo, trigger ambientali e casualità.1